Il Gruppo Antonio Grosso e Le muse del Mediterraneo

Originariamente le Muse erano legate alla musica considerata la prima di ogni arte, ma in seguito venne loro attribuita la protezione di ogni forma di pensiero che gli uomini di allora esprimevano, in tutte le sue forme: eloquenza, persuasione, saggezza, storia, matematica, ed astronomia.

Una leggenda racconta che le Muse impegnate in una gara di canto riuscirono, con le loro soavi melodie, ad arrestare il corso delle sorgenti e dei fiumi e che addirittura il monte cominciò a salire verso il cielo.



Una formazione insolita per un gruppo di musica etnica. Infatti il gruppo è formato, oltre che dal campione di organetto ANTONIO GROSSO, da 5 ragazze musiciste, cantanti, ballerine con i più classici strumenti della tradizione musicale calabrese e non solo.



Il Maestro Antonio Grosso da vita a questo gruppo che si concentra nello studio della Pizzica salentina e della Tarantella Calabrese, qui si incontrano culture diverse che hanno in comune la medesima passione per la Musica Popolare; Questo lavoro scaturisce da continui scambi culturali che si ritrovano in musica nelle note suonate da questo gruppo.


“Antonio Grosso e Le Muse del Mediterraneo” spaziano tra generi ed esperienze, raccogliendo a piene mani in quelli che sono i ritmi e le sonorità del SUD affrontando le tradizioni partendo da quelle calabresi, attraversando quelle salentine, napoletane e anche romane.



La Formazione: Antonio Grosso: Voce, Organetto, fisarmonica, Bandoneon; Emy Vaccari: Percussioni, Coro, Tamburello, Lira Calabrese, Ballo; Francesca Napoli: Voce e Ballo; Deborah Perri: Violoncello, Chitarra, Coro, Tamburello, Ballo; Simonetta Santoro: Voce, Chitarre, Ballo, tamburello; Maddalena Grosso: Basso, Chitarra, ballo.



Il gruppo inizia questo suo viaggio ufficialmente nel 2011 con l’incontro con la produzione artistica di Giuseppe Marasco per la MarascoComunicazione e sfocia in un progetto che porta la formazione ad Aprile 2012 a presentare il primo CD e il primo tour dal nome “Ritmo Popolare”. Un omaggio del M° Antonio Grosso e di 5 giovani artiste calabresi alla nostra terra ma anche ai ritmi degli “altri sud”. Una scommessa vinta quella di riuscire a portare sulla scena della musica popolare una formazione composta principalmente da ragazze giovani ma con tanta voglia di coltivare la passione per la musica e il ballo non dimenticando le proprie tradizioni e la cultura della nostra gente.

Antonio Grosso è ormai uno dei più affermati musicisti della nostra Regione e non solo. Pluridiplomato presso presso l’A.M.I.S.A.L. (ASSOCIAZIONE MUSICALE ITALIANA STRUMENTI ANCIA LIBERA) e l’A.M.I.S.A.D. (lancia Diatonica);  1° Classificato all’11°,  al 12° e al 13° CAMPIONATO ITALIANO DI ORGANETTO-FISARMONICA DIATONICA; ATTESTATO DI MERITO: ART FESTIVAL 3° CONCORSO NAZIONALE ACCORDION REVOLUTION; 1° Classificato al 17 th World championship for accordion (Diatonic Accordion). Antonio ha già pubblicato molti album spaziando dal genere strettamente popolare al Tango (seconda grande passione del Maestro). Oltre ai tanti concerti all’estero il maestro Grosso è insegnante di organetto presso le sue scuole di Fuscaldo, Torremezzo, Rota Greca e Bisignano. Nel 2011 un suo brano viene scelto per la realizzazione della sigla televisiva del Kaulonia Tarantella Festival e come colonna sonora di alcune scene del film “la moglie del sarto” che vede come protagonista l’attrice Maria Grazia Cucinotta.

Le nostre “MUSE” sono 5 giovani ragazze che coltivano da sempre la passione per la musica e che grazie a questo progetto riescono a conquistare un piccolo traguardo che è quello di condividere con i “musicisti uomini” un percorso artistico/musicale tra le nostre tradizioni e i ritmi del sud. Un percorso molte volte affiancato allo stereotipo dei musicisti di sesso maschile.
 
Emanuela Vaccari è nata in un paesino del Pollino immerso nella natura e nella cultura contadina grazie al quale ha da subito approcciato alla musica. All'età di otto anni inizia uno studio amatoriale dei tamburi tradizionali africani come il bongo e il jambé, nel 1999 inizia a studiare con il maestro il Maestro Walter Giorno la batteria. Emy continua i suoi studi con Antonio Bonfilio, Dennis Alcapone, Dennis Chambers. Nel 2006 Emanuela viene “folgorata” dai suoni tipici calabresi e dalle sue danze e inizia a “setacciare” la Calabria per costruire un archivio di ricerca circa la tradizione calabrese che abbraccia la materia del folklore inteso come studio sperimentale sia dal punto di vista della danza sia per quanto concerne il suono e le diverse sfumature questo subisce in base al territorio in cui ci si trova. Nel 2008, grazie all'incontro col Maestro Antonio Grosso, inizia il suo percorso sulla danza tradizionale e allo studio del tamburo tradizionale a cornice. Da qui studi sulla Lira Calabrese con Stefano Fraschetti, poi presso il CIFA con Piero Gallina e Checco Pallone e vari stage con musicisti di grande fama.



Francesca Napoli è la voce del gruppo. Nata in Svizzera da padre calabrese e madre siciliana è cresciuta in un ambiente musicale interessandosi fin da piccola alla musica classica. A undici anni s'iscrive all'Associazione musicale "Don Vincenzo Tropeano" ,coro polifonico diretto dal M° Ferdinando Curinga, celebre compositore e pianista calabrese,dove si esibisce come soprano fino all'età di 19 anni. Nel frattempo,lavora come cantante in diversi locali con le sorelle maggiori Barbara ,Maria  e Antonella Napoli rispettivamente diplomate in pianoforte ,violino e clarinetto. L’incontro con la musica popolare avviene per caso trasportata dalla passione del M° Grosso e di Emy.





Simonetta Santoro è di Catanzaro, sin dall’età di tre anni muove i  primi  passi nell’arte musicale sotto la guida della madre, diplomata in canto lirico. All’età di 8 anni comincia a studiare pianoforte sotto la guida del M° G. Rizzo e nel 2007 viene ammessa a frequentare il Conservatorio “F.Torrefranca” di Vibo Valentia, dove attualmente frequenta il quinto anno di pianoforte principale con il M° A. Ragone (riconoscimenti nel 2003 alla XIII Rassegna di Giovani Musicisti; nel 2004 e nel 2005 alla VII e VIII Rassegna Giovani Musicisti, nel 2006 alla V Rassegna e Concorso Nazionale Giovani Musicisti città di Paola; nel 2008 al Corso di pianoforte tenuto dal M° G.A.Brustia presso l’Accademia D’Arte “Musikè” di Vibo Valentia; nel 2013 ha seguito una masterclass di pianoforte con il M°A. Ragone Nel corso degli anni si appassiona alla musica popolare calabrese  partecipando a numerose manifestazioni nazionali e internazionali con il Gruppo Folk “I Nuovi Zampognari” di Catanzaro, diretto dal nonno materno G. Mezzatesta. Nel 2009 apprende la tecnica della tarantella calabrese sul tamburello e sulla danza tradizionale. Nello stesso anno ha partecipato al Festival “Radici Sonore” di Tiriolo suonando il tamburello con la piccola orchestra “Panni Rossi”; Nel 2010 Ha studiato chitarra battente con il M° Sergio Schiavone presso il Conservatorio di Musica Popolare “A.Procopio” di Isca sullo Jonio (CZ). Nel 2011 partecipa al “5° Festival della Canzone Popolare Badolatese” con Davide Anamiati e la sorella gemella Federica Santoro classificandosi al 2° posto. Nel 2013 ha partecipato con Federica Santoro e il fratello Umberto Santoro alla “Rassegna Nazionale della Musica Popolare” della F.I.T.P. (Federazione Italiana Tradizioni Popolari) aggiudicandosi il 2° premio a livello nazionale. In qualità di tamburellista, ospite di Giuliano Gabriele, partecipa alla XV edizione del “Kaulonia Tarantella Festival”. Con lo stesso Giuliano Gabriele suona al festival “Boville Etnica” e tiene i corsi danza tradizionale calabrese e tamburello.

 

La giovanissima del gruppo è Maddalena Grosso: Basso, chitarra, ballo. Cresce a suon di musica condividendo in casa la passione del fratello Antonio. Studia da tre anni chitarra e si è fatta coinvolgere subito dal genere “popolare” ammirandone il ritmo e il significato culturale. Nella formazione suona il basso, strumento che l’ha incuriosita da sempre e che grazie all’aiuto del maestro Daniele San Filippo è riuscita a inserire nel gruppo..



RICHIEDI SCHEDA TECNICA VIA EMAIL.

Breve Curriculum Artistico del Gruppo: Ospiti alla serata finale del Kaulonia Tarantella Festival 2012 direzione artistica Mimmo Cavallaro e Paolo Dossena – Premio a “Suoni del risveglio 2012” a Reggio Calabria – Premio “Tarantarsia 2012” come gruppo rivelazione 2012 – Ospiti Premio Mia Martini 2012 – Vincitori della sezione regia al “gran premio manente 2012”- 2013 nuovo singolo “e cantava le canzoni” dedicato a Rino Gaetano – Sono uno dei primi gruppi inseriti nel circuito CALABRIA SONA – 2014 Partecipazione come ospiti da “MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA RAI2” – ospiti a RAI3 - Tour nei teatri Australiani di un mese -  presentazione nuovo singolo MAGARIA con videoclip registrato in Australia -  oltre 300 concerti all’attivo – ospiti al “tarantella festival” di Toronto nel 2014  con Pietra Monte Corvino e Rione Junno

MarascoComunicazione.com

  • c-facebook

Facebook

seguici su fb

  • c-youtube

YouTube

​Copyright marascocomunicazione

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now